• 41

Per molti il basilico è semplicemente un prodotto da utilizzare in cucina, grazie al quale si vanno ad insaporire determinati alimenti. In realtà si tratta di qualcosa di più, e nel nostro articolo andremo a conoscere tutte le caratteristiche di questo prodotto, soprattutto quali sono le importanti proprietà del basilico.

Cos’è il basilico

Quando parliamo del basilico, ci riferiamo a quella che è di fatto un’erba estremamente profumata e fragrante, le cui foglie caratterizzate da un sapore molto aromatico trovano utilizzo massivo all’interno di due particolari cucine, quella mediterranea e quella asiatiche.

Non tutti sanno che al mondo esistono ben 60 varietà diverse di basilico, di cui quattro sono quelle mediterranee e tre quelle asiatiche.

Ecco quali sono queste sette diverse tipologie:

Varietà mediterranee

Basilico Greco: questa tipologia si presenta con foglie piccole e un retrogusto piccante, aspetti che lo rendono più adatto ad essere abbinato a cibi freschi.
Basilico Viola: particolare tipologia che si presenta con una colorazione più scura rispetto al basilico classico, e che possiede un gusto molto più delicato.
Basilico Comune: si tratta della versione classica e più comunemente venduta in Europa, che si caratterizza per un profumo intenso e grandi foglie.
Basilico Genovese: siamo di fronte ad una varietà che è conosciuta in tutto il mondo, questo perché è l’ingrediente principale del pesto, sugo particolarmente amato anche fuori dall’Italia.

Varietà asiatiche

Basilico Limone: si tratta di una varietà dalle foglie molto piccole e un gusto d’agrume, per questo viene chiamato così.
Basilico Tailandese: varietà molto interessante e poco conosciuta nel nostro Paese, si tratta di un basilico con un aroma dolce, intenso e dal sapore di liquirizia.
Basilico Sacro: versione dal sapore piccante e forte, e che ha la stranezza di essere migliore quando viene cotto che consumato crudo.

Le proprietà del basilico

Dopo aver conosciuto da vicino cosa sia il basilico, e quali siano le principali varianti presenti in Europa e in Asia, andiamo a conoscere quali sono le proprietà di questa erba dalla mille risorse:
Fonte di molti elementi: una delle cose più importanti da segnalare in merito al basilico è il fatto di essere fonte di molti elementi essenziali per il nostro organismo, tra questi il rame, la vitamina C, il calcio, il ferro, l’acido folico e infine, gli acidi grassi omega 3.

Proprietà antibatteriche: grazie agli oli volatili del basilico si può contare su questo prodotto come fonte principale di proprietà antibatteriche. L’efficacia di questi oli volatili è riconosciuta anche a livello scientifico, grazie ad essi si va a ridurre la crescita di innumerevoli batteri. Tra questo troviamo la Listeria, lo Stafilococco aureo, l’Escherichia coli, e la Yersinia enterocolitica.

Proprietà antinfiammatorie: grazie alla presenza di un elemento specifico, ovvero l’Eugenol, il basilico permette di inibire l’effetto di un enzima che causa infiammazione. Inoltre, questo elemento che si trova nel basilico ha dimostrato di essere molto efficace nell’alleviare i sintomi di quei pazienti che sono affetti da problemi infiammatori particolarmente seri come l’artrite reumatoide o l’intestino infiammato.

Infine, possiamo anche segnalare che il basilico, anche se utilizzato come condimento per il sugo, ha effetti positivi anche in ambito cardiovascolare.

Le calorie e i valori nutrizionali del basilico

Prendendo in esame 100 grammi di basilico, osserviamo che contiene quanto segue:

  • 23 kcal.
  • 3,15 g di proteine.
  • 2,65 g di carboidrati.
  • 0,3 g di zuccheri.
  • 0,64 g di grassi.
  • 1,6 g di fibra alimentare
  • 4 mg di sodio.

Curiosità sull’utilizzo del basilico

Gli oli essenziali del basilico permettono di andare a curare diverse problematiche relative alla salute. Prima di tutto con questi elementi si può andare a calmare la tosse quando questa si presenta molto insistente, ma anche curare altre problematiche come ansia, stress e insonnia. Inoltre, tra le varie opzioni che si hanno a disposizione per utilizzare il basilico come cura c’è quello della digestione, divenendo utile per trattare quindi problematiche come la nausea e l’indigestione.
Altri due utilizzi interessanti sono: uno legato al trattamento della puntuta di un insetto (sia una zanzara che una vespa), attraverso l’applicazione di una goccia di olio essenziale sulla puntura. L’altro utilizzo è quello tramite assunzione di infuso freddo a base di basilico, il quale funge da potente collutorio per la gola e la bocca.