• 1

Il nervo sciatico, il cui nome corretto è nervo ischiatico. È il più lungo e il più largo tra tutti i nervi del corpo umano e ha origine dal plesso sacrale, nella cavità pelvica.

La sua notorietà è dovuta al fatto che un’infiammazione di questo nervo, che arriva fino al piede, causa la cosiddetta sciatica, o sciatalgia. Una patologia piuttosto comune e davvero fastidiosa.

I medici sono soliti riferirsi a sciatica come un termine ombrello, che racchiude sotto di sé tutti i problemi legati a irritazione o compressione del nervo sciatico, problemi che racchiudono dolore lombare, dolore gamba destra o sinistra e dolore al piede. Oggi passiamo in rassegna sintomi, cause e rimedi di questo disturbo. Il consiglio, come sempre, è quello di affidarsi al medico di fiducia per la terapia e cura adatte alle proprie esigenze.

Indice dei Contenuti
Sciatica sintomi
Sciatica cause
Sciatica in gravidanza
Infiammazione nervo sciatico: quanto dura?
Sciatica rimedi
Sciatica: rimedi naturali

Sciatica sintomi

Rispetto ad altre patologie, riconoscere la sciatica è relativamente semplice. Si tratta di un dolore che si propaga dalla parte finale della schiena e percorre tutta la gamba, passando per il gluteo.

Si prova una sensazione di intorpidimento degli arti inferiori e di formicolio. Spesso questo fastidio si estende anche i piedi e in questo caso molte persone si affidano a professionisti che hanno frequentato un corso di pedicure curativa. Anche i muscoli ne risentono, soprattutto con dolori ai muscoli del polpaccio e a quelli volti al movimento di piede e caviglia.

Purtroppo il dolore varia molto da caso a caso. Può essere più lieve come quasi invalidante, che aumenta se si mantiene per troppo tempo una posizione seduti o se capitano movimenti improvvisi e bruschi, come starnuti o colpi di tosse.

Il dolore lombare è spesso l’origine del male. Si irradia poi lungo una delle gambe con una sensazione che può essere descritta come una scossa elettrica. Fortunatamente, nonostante sia più difficile controllare l’arto colpito, la gamba interessata è nella quasi totalità dei casi una sola. Quando, invece, si è colpiti da sciatalgia i problemi possono durare da settimane a mesi.

Sciatica cause

Il dolore al nervo sciatico è causato principalmente da una radicolopatia, o neuropatia radicolare, ovvero uno schiacciamento o compressione della radice del nervo che si trova nella zona lombare della colonna vertebrale.

Le cause di questa infiammazione del nervo sciatico dovuta a compressione sono diverse. Una mielopatia (malattia del midollo spinale), una neuropatia (una patologia del sistema nervoso), la sindrome del piriforme (muscolo nella regione del gluteo), un tumore spinale lombo-sacrale, una frattura lombare, uno stadio avanzato di gravidanza e altri ancora.

Nella maggior parte dei casi la sciatalgia è causata da un’ernia del disco. Quando la sostanza del disco intervertebrale fuoriesce, a causa di rotture delle fibre dell’anello fibroso che la contengono, se ci si trova nella zona lombo sacrale è possibile che questa vada a premere sul nervo sciatico. Questo da origine ai dolori tipici della sciatica.

Sciatica in gravidanza

Purtroppo abbiamo visto che anche la gravidanza può far insorgere la sciatica. Questo è dovuto a diversi fattori, che incidono tutti negativamente sul nervo sciatico, causandone anche lo schiacciamento.

Innanzitutto, la pressione esercitata dall’utero sul nervo è già una possibile causa di sciatalgia. Anche lo sforzo e la tensione muscolare necessari a supportare il peso del feto possono influire. Inoltre nei mesi finali della gravidanza, si aggiunge anche la postura assunta dal corpo, per controbilanciare il peso del ventre materno.

Questo non significa che insorgano automaticamente dei dolori in gravidanza dovuti alla sciatica. È però necessario essere consapevoli che esiste questa possibilità.

Infiammazione nervo sciatico: quanto dura?

Una volta che il medico ha diagnosticato un nervo sciatico infiammato, nella maggior parte dei casi la cura da sostenere è quella di lasciar passare il tempo necessario alla sua guarigione, solitamente da qualche settimana ad alcuni mesi.

Come anticipato la durata dell’infiammazione varia da caso a caso. Ed è strettamente legata alla causa del dolore. Fatevi consigliare dal medico di fiducia e seguite attentamente le indicazioni che vi fornirà.

Sciatica rimedi

Le forme più lievi di sciatalgia non necessitano di rimedi particolari, se non lasciare che il tempo faccia il suo lavoro.

In primo luogo il paziente dovrebbe diminuire gli sforzi fisici importanti e le attività sportive. E’ importante, però, non lasciarsi andare alla completa inattività. Si rivelerebbe altrettanto dannosa.

Praticare quotidianamente esercizi di stretching, ovvero l’allungamento dei muscoli, soprattutto per la zona della schiena può alleviare il dolore causato dalla compressione del nervo sciatico.

In caso di sciatalgia dovuta a ernia al disco lombare, nel giro di alcune settimane la massa polposa fuoriuscita dal disco intervertebrale si disidraterà, diminuendo così la pressione sul nervo sciatico. In base ad alcuni studi medici effettuati nel corso degli anni, sembra che sul recupero finale non incida in maniera sostanziale né il riposo a letto né eventuale terapia fisica (esercizi fisici) mirata.

Nel caso di una sciatalgia più problematica, il medico potrà prescrivere dei farmaci antidolorifici. Tra questi soprattutto i FANS (farmaci anti-infiammatori non steroidei), efficaci tutti in egual misura. Anche l’assunzione di miorilassanti e oppioidi pare dia ottimi risultati.

A seconda della causa della sciatica potrebbe anche rivelarsi necessario assumere corticosteroidi per via endovenosa. Nonostante la loro indubbia potenza antinfiammatoria portano con loro effetti collaterali piuttosto gravi.

Anche la fisioterapia è consigliata in alcuni casi. Consente al paziente di aumentare il tono muscolare della schiena così come la flessibilità del tronco e migliorare, di conseguenza, anche la postura.

L’ultimo rimedio in fatto di sciatica è l’intervento chirurgico, ma solo nei casi più gravi dove una cura farmacologica e/o fisioterapica non ha avuto effetto o se conseguenza di patologie come un tumore spinale o sindrome della cauda equina.

Trattandosi però di un’operazione molto delicata da effettuare, si tende sempre a tenerla come ultima risorsa.

Sciatica: rimedi naturali

Come abbiamo visto, la sciatica si risolve spesso spontaneamente col passare del tempo. Questo però non significa che non possano esistere rimedi che riescano ad alleviare il dolore di chi ne soffre.

Praticare alternativamente impacchi freddi e caldi sulla zona interessata è un buon rimedio contro il dolore. Anche soluzioni fitoterapiche a base di artiglio del diavolo e salice bianco possono essere prese in considerazione, trattandosi di piante dalle forti proprietà analgesiche e antinfiammatorie, ma sempre sotto consiglio del medico, in quanto una posologia scorretta, soprattutto in alcuni soggetti più sensibili, potrebbe causare qualche problema.

Come sempre, il medico è il vostro primo punto riferimento per qualsiasi problema. Consultatelo prima di intraprendere cure estemporanee.