• 812
  • 0

Il sonno ha davvero una grandissima importanza per il nostro benessere di conseguenza è fondamentale che, tutte le notti, si riposi bene e per un adeguato numero di ore.
Nell’immediato, essere ben riposati consente di essere mentalmente lucidi, energici, reattivi, allo stesso tempo dormire regolarmente è un vero e proprio alleato della salute in un’ottica di lungo periodo: se non si rispettano le proprie esigenze fisiologiche sul piano del sonno vi è il concreto rischio che il complessivo benessere me possa risentire.
Ma come fare a dormire bene? A tal riguardo è possibile fornire diversi suggerimenti, scopriamo subito quali sono i principali.

L’abitudinarietà dell’organismo

Anzitutto va sottolineato che l’organismo umano tende ad essere abitudinario, di conseguenza può senz’altro essere una buona prassi quella di andare a dormire e svegliarsi al mattino sempre allo stesso orario.
Ovviamente questa non dev’essere una regola ferrea, ad esempio la domenica o comunque quando non si lavora è del tutto normale volersi alzare con più calma, ma è preferibile evitare gli sbalzi troppo netti.

Le condizioni ambientali ideali

Per dormire bene bisogna ricreare anche delle condizioni ambientali adeguate: la stanza deve essere buia, le temperature devono essere fresche e piacevoli, inoltre ovviamente non devono essere presenti rumori, il principale “nemico” del buon riposo.
Dal punto di vista acustico è fondamentale che la stanza sia adatta al riposo, e nel caso in cui vi siano rumori esterni fastidiosi può essere una buona idea quella di adottare degli accorgimenti semplici ma efficaci, come ad esempio utilizzare degli appositi tappi per orecchie acquistabili presso una qualsiasi farmacia.
Non bisogna trascurare che anche la qualità del materasso ha la sua importanza: un modello confortevole può senz’altro favorire il sonno, inoltre un materasso di qualità rende il riposo più salutare dal punto di vista del benessere articolare e della postura.

Favorire il sonno con tisane e prodotti naturali

Molte persone fanno fatica ad addormentarsi, magari perché sono un po’ stressate oppure perché convivono con dei lievi stati ansiosi: in casi come questi può essere una buona idea quella di bere una camomilla o una tisana rilassante poco prima di andare a dormire, oppure si possono utilizzare dei prodotti naturali che garantiscono il medesimo effetto, come quelli disponibili nell’e-commerce DocPeter.
Non si tratta di medicinali, dunque di prodotti acquistabili rigorosamente tramite prescrizione medica, bensì di integratori alimentari che grazie alla presenza di specifici principi attivi, come può ad esempio essere quello della Valeriana Officinalis, sanno offrire un importante aiuto da questo punto di vista.
Ovviamente, nel caso in cui la persona viva una situazione di disagio psicologico più profonda, è necessario rivolgersi a un professionista: sono numerose le problematiche psichiche che possono provocare insonnia e in casi come questi è indispensabile riuscire ad affrontare il problema alla radice.

Cosa evitare prima di andare a dormire

Poco prima di andare a dormire si dovrebbero evitare attività anche solo minimamente stressanti, stesso dicasi per tutto ciò che può innervosire, agitare, e anche per le attività particolarmente adrenaliniche, inoltre non si dovrebbe eccedere nell’utilizzo di computer e smartphone: a tal riguardo diversi studi hanno messo in evidenza il fatto che la luce blu degli schermi tenda ad alterare i regolari ritmi circadiani, di conseguenza visionarla prima di andare a letto potrebbe rendere piuttosto difficoltoso addormentarsi.
Prima di andare a dormire, dunque, è molto meglio leggere un libro, ascoltare una canzone rilassante e dedicarsi a ciò che si reputa piacevole e distensivo, dimenticando del tutto lo stress e i pensieri della giornata.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *